FESTA DI S.LUCIA 13 DICEMBRE

Da tempo  immemorabile la festa di Santa Lucia a Pieve ha fatto radunare  centinaia di persone  devote; narrano i nostri anziani che prima della seconda guerra mondiale  tutto il viale che porta  alla chiesa era occupato da bancarelle  che vendevano dolci,anseri ecc. e che durante tutta la giornata  era un incessante via vai di persone (anche di altri comuni)  che venivano a pregare la santa.

 

Dopo la seconda guerra mondiale  sono pian piano sparite le bancarelle,ma la devozione  è rimasta; ed anche oggi in questa giornata  arrivano  fedeli (anziani) anche da altri comuni e

 

i parroci che hanno servito la parrocchia  di Pieve hanno sempre onorato questa Santa ritenendola co­

patrona  insieme ai Santi Gervasio e Protasio.

 

La festa del13 dicembre era per i parrocchiani (la maggioranza agricoltori) l'occasione  per incontrarsi e stare insieme, per cui dopo la seconda guerra mondiale il cappellano di Pieve don Lino Sabbioni creò una compagnia  teatrale con alcuni giovani della parrocchia; la loro esibizione  principale veniva rappresentata nella loggia della canonica la sera del13 dicembre  con grande partecipazione di pubblico. Questa usanza si è tramandata fino a qualche anno fa. In questi ultimi anni (dopo che la rappresentazione teatrale non

si fa più) viene organizzata una cena e l'estrazione di una lotteria o tombolata.

 

Ora nel giorno  del13 dicembre  viene celebrata  la Santa Messa al mattino ed alla sera vengono  recitati i vespri dedicati.